La vulcanizzazione della gomma

La scoperta del processo finalizzato a vulcanizzare la gomma, ovvero la trasformazione del materiale necessaria a renderlo impermeabile all’acqua, resistente al calore e malleabile, e quindi utilizzabile per la produzione di oggetti come gli pneumatici, si deve a Charles Goodyear, geniale e sfortunato inventore vissuto durante il XIX secolo. L’interesse per la gomma era nato tra gli scienziati occidentali alla fine del Settecento, periodo in cui il caucciù, ovvero la sostanza estratta da alcuni alberi tipici delle foreste brasiliane, giunse in Europa. Iniziò dunque un periodo di grande successo per i manufatti in gomma, in quanto, con l’uso di solventi, quest’ultima riusciva a rendere impermeabili le superfici sulle quali veniva stesa. Il grosso inconveniente era la durata di tali oggetti, poiché la gomma non trattata è particolarmente soggetta alle temperature calde, in conseguenza delle quali diviene appiccicosa, e fredde, che la rendono fragile. Il nuovo materiale venne dunque presto messo da parte.

Pneumatici

Pneumatici

A questo punto entrò in scena Goodyear, fin da bambino affascinato dalla gomma e incrollabilmente convinto delle sue potenzialità inespresse. La sua perseveranza negli esperimenti gli permise dopo innumerevoli tentativi ed errori, i quali lo ridussero in condizioni economiche a dir poco precarie, a trovare infine il metodo giusto: con il calore e lo zolfo, e il successivo raffreddamento, la gomma si vulcanizza, trasformando i suoi difetti in pregi. Goodyear vi arrivò dunque senza precedenti conoscenze teoriche nel campo della chimica, ma grazie a un procedimento empirico. Purtroppo per l’inventore il deposito del brevetto non gli portò la fortuna sperata, dal momento che si trovò impelagato in una causa legale con altri scienziati che avevano presentato brevetti simili. La vittoria in tribunale comportò un conto astronomico di spese legali da pagare, ed egli morì lasciando 200.000 dollari di debiti. La gomma vulcanizzata ha comunque cambiato il mondo, e il nome Goodyear continua a vivere grazie al marchio di pneumatici fondato da Frank Seiberling 38 anni dopo la scomparsa dell’inventore.

Diritto d’immagine: ©panthermedia.net/ cla78

Tags: , , , , , , ,